HOME PAGE                                   VISUALIZZA TUTTA LA NAVIGAZIONE DEL SITO

                                             elenco Nomi albero Genealogico Petrini                            FOTOALBUM PETRINI  

                                                        Albero di Camillo Petrini 1799 (1792) 2          albero_di_Camillo Petrini 1799 (1792).jpgnota: se non usate EXPLORER 

                                                        albero di Francesco Paolo Petrini 1784          albero di Francesco Paolo Petrini. jpgnota: se non usate EXPLORER                                                                                          albero di Romildo Petrini 1843.jpg                   

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Petrini Italo Arturo Defendente   nato  15/01/1875 fossacesia 

  ( di : Petrini Romiero  (Romildo) nato 10/10/1843 +De Marco Luigia (Eloisia)   nata ?/?/1846 )

notizie :

Diego Meozzi scrive 08/03/2010 10.27

Mio nonno Duilio nel 1912 trascorse circa un anno assieme alla famiglia di Maria e Italo Petrini a Brescia, forse per studiare. 
Nel dopoguerra (Prima Guerra Mondiale), Italo Petrini "...ebbe forti perdite finanziarie, la sua posizione da brillante che era 
si fece più che modesta." "... tentò di collocarsi a Milano, non ci riuscì, tornò a Brescia". La moglie Maria allora utilizzò
 il suo diploma di maestra e ne 1925 cominciò ad insegnare in un istituto privato (riformatorio maschile) sempre a Brescia. 
Italo trovò un lavoro "nel commercio" e si trasferì a Roma, lasciando moglie e figlio a Brescia. Maria e Arnaldo non poterono 
raggiungerlo a Roma poiche "... il suo lavoro non dà affidamento per una famiglia". Nel 1935 l'indirizzo di residenza di 
Arnaldo Petrini e Maria Bartoli Petrini era via di Porta Pila 13, Brescia.

Non ho ulteriori notizie di Italo, ma so per certo che la moglie Maria nel 1950 abitava a Roma, dove presumibilmente si era 
trasferita dopo la morte del figlio e la fine della guerra. Le ultime notizie di Maria Bartoli Petrini risalgono a metà 
degli anni '50, quando sempre a Roma ricevette mia mamma Graziella e mia zia Verena, prima della loro partenza per un impiego 
come maestre in Sardegna.